La storia di Bobby Solo in pellegrinaggio è l’ennesima prova che anche i VIP, proprio come la gente comune, ha bisogno dell’amore di Dio.

Bobby Solo in pellegrinaggio a Lourdes per ringraziare dei miracoli

Tra un live e l’altro l’artista riesce a trovare il tempo sia per fare il papà e sia per vivere la sua fede cristiana.

Bobby Solo in pellegrinaggio - LourdesSe la sua voce ancora oggi è la stessa di cinquant’anni fa, il merito è in gran parte Dio, che tramite l’intercessione della Madonna di Lourdes ha preservato la sue corde vocali da un brutto infortunio. Ecco che Bobby Solo in pellegrinaggio da Santa Bernadette, pregando la Vergine Maria, ricevette una grazia, e ancora oggi ricorda quanto accaduto.

“Non mi piace parlarne troppo, sono cose di cui non è giusto atteggiarsi. – spiega- Però è vero, ammetto che per ben due volte almeno sono stato protagonista di fatti inspiegabili. Negli anni Ottanta mi si era spezzata in due una corda vocale. All’epoca i medici dissero che non c’era nulla da fare, non si poteva rimettere a posto, e quindi pensavo che la mia voce non sarebbe stata più quella di prima. Nonostante tutto, però, spinto dalla fede, andai in pellegrinaggio dalla Madonna di Lourdes e come per miracolo dopo pochi giorni tornai a cantare come prima, come se non fosse successo niente”.

Come più volte ha raccontato: “Stavo correndo in autostrada per partecipare ad un’intervista con il noto giornalista musicale Red Ronnie. Ad un tratto la macchina fece circa venti testa-coda. Non rimase più nulla, solo l’abitacolo su cui avevo l’adesivo di Padre Pio incollato lì sopra, ed io non mi feci praticamente nulla. Io penso che non si è trattato di una casualità”.

Bobby Solo in pellegrinaggio: l’esperienza a San Giovanni Rotondo e a Medjugorje

Da allora, proprio come gesto di fede e di ringraziamento, Bobby Solo in pellegrinaggio con la moglie a San Giovanni Rotondo, va a rendere omaggio al frate di Pietralcina che ha vissuto lì la maggior parte della sua esistenza terrena, e dove si trovano oggi le sue spoglie mortali.

In seguito è anche stato a Medjugorje, su suggerimento del suo agente, che ne è rimasto totalmente affascinato.

Tra i suoi imminenti progetti musicali, c’è quello di incidere un album gospel dove manifestare sotto forma di musica il dono della fede, che, purtroppo oggi non tutti hanno.

Bobby Solo in pellegrinaggio - Medjugorje“Tutti noi abbiamo una scintilla di Dio dentro di noi, solo che viviamo in un mondo fisico, materialista e spesso non ce ne accorgiamo. Quando sei giovane la fede sembra non essere utile, poi quando cominciano i problemi e i primi acciacchi si cambia idea”

E ha raccontato più volte, durante le interviste: “Sono convinto che non credere sia una grande punizione di cui prima o poi si pagheranno le conseguenze. Oggi con i tempi che corrono il materialismo uccide la parte spirituale ma la crisi sta riavvicinando molti alla preghiera”.

Bobby Solo in pellegrinaggio: l’esempio che, prima di essere artista, è un grande uomo

Questa testimonianza è l’esempio che Bobby Solo, oltre ad essere un grande artista si è dimostrato anche un grande uomo, devoto a Dio, che gli ha dato il dono della voce, preservandogliela per ben due volte tramite l’intercessione della Vergine Maria e di San Pio.

Una storia di fede che dovrebbe essere da esempio per tutti noi, per vivere la nostra quotidianità sotto la luce di Cristo.