Capodanno a Monaco: notte da sogno

Capodanno a Monaco di Baviera- fuochi di capodanno

 

Trascorrere il capodanno a Monaco rappresenta un’opportunità di scoperta e divertimento. Scopriamo insieme quanto ne offre Monaco di Baviera!

Capodanno a Monaco: cosa fare

Il centro storico di Monaco offre migliaia di luci e stand che la invadono, accogliendo con immenso calore tutti i cittadini e i turisti che affollano le strade in attesa del nuovo anno. È tradizione trascorrere il capodanno in allegria in questa città che diventa un grande palcoscenico, possibilmente con un boccale di birra in mano. Spettacolari fuochi d’artificio illuminano il cielo verso la mezzanotte, quando è opportuno trovarsi a Marienplatz o al Parco Olimpico per gustarseli al meglio. Un altro ottimo panorama è quello offerto dalla zona vicina al Friedensengel, che offre viste mozzafiato su Monaco. Un’altra bella occasione per vivere al meglio il capodanno, è prender parte al favoloso Tollwood, un festival che prende il via a inizio dicembre e termina col veglione; qui vi attenderanno musica dal vivo, spettacoli e decine di negozi.

Capodanno a Monaco- fuochi su MarienplatzPrima dello scoccare della mezzanotte del capodanno a Monaco, in cui la piazza è gremita di gente festosa e i botti vengono sparati ovunque, c’è un pomeriggio da trascorrere tra i carillon e le gallerie, una visita a St. Peter, la chiesa che si trova proprio tra Marienplatz e il Viktualienmarkt. Si tratta di una basilica maestosa e pulitissima; è possibile ammirare anche il palazzo della BMW, il museo della scienza e della tecnologia, il fiume Isar e le sue piscine, l’Università, il teatro delle marionette, il palazzo che un tempo era una birreria in cui tentarono di uccidere Hitler, e il bellissimo Nymphemburg.

Per chi ama camminare, c’è anche la lunga e caratteristica Reichenstrasse, una via molto lunga e divisa in due da una piazza. Notevole anche il Viktualienmarkt, famoso mercato di frutta, verdura, brezel, wurstel, tappa fondamentale per chi si reca a Monaco. Tra le varie gallerie, immancabile per il capodanno di Monaco anche la Kaufhof, la galleria commerciale che si trova proprio in piazza a prezzi abbordabili.

Capodanno a Monaco: tradizioni e cibo

Il Bleigießen è un cucchiaino su cui a capodanno si fa fondere un pochino di piombo e poi lo si versa in acqua fredda; la forma che assume indicherà alcune caratteristiche positive o negative riguardo l’anno nuovo. Se il piombo assumerà la forma di cuore o anello, sarà chiaro segnale di matrimonio in arrivo. Pensate che, come per la cartomanzia, esistono opuscoli che spiegano il significato assunto dalle forme del piombo: ad esempio, una barca sarà segnale di viaggio in arrivo, un maiale di prosperità, una balena sarà indice di interventi per dimagrire. Esistono poi diversi portafortuna che vengono scambiati o regalati durante la notte di San Silvestro: la loro forma è quella dei cioccolatini a forma anch’essi di maiale, indice di prosperità.

Parlando di cenone, il piatto più tradizionale per il capodanno a Monaco consiste in aringa con verze, patate e carote. Anche le forme di formaggio vengono scambiate come fossero amuleti portafortuna, così come mangiare le lenticchie, similmente alla nostra tradizione italiana. Il cenone di capodanno non può terminare se non con la Fondue o il Raclette, preparati con piastre calde.

Inoltre, i dolci alle mandorle e le ciambelle di capodanno, chiamate Neujahrspretzel. Nocciola, noci e uvetta coronano il tutto, e sono altri simboli portafortuna , da accompagnare rigorosamente con birra, vino e Feuerzangenbowle, la bevanda della “fraternità” fatta con vino rosso, bucce d’arancia, rum, chiodi di garofano e cannella.

Capodanno a Monaco: smaltire il ritorno

Capodanno a Monaco- FrauenkircheIl capodanno a Monaco di Baviera è un’ottima occasione per testare la fede incrollabile che gli abitanti  hanno avuto nei secoli.

Le sue chiese di Monaco, infatti, si ergono a testimonianza del glorioso passato della città.

Una fra tutte la Frauenkirche, la Cattedrale di Nostra Signora, sede dell’arcivescovo di Monaco, che si presente come un edificio maestoso e dall’aspetto severo.

Dedicata alla Vergine Maria, vede ogni giorno centinaia di pellegrini, proprio come succede nelle basiliche di Lourdes e Medjugorje, dedicate sempre alla Madre di Dio.

The following two tabs change content below.

Alessandro Bonvegna

Meteorologo con la passione della montagna, della natura, dei viaggi e della scrittura. Amante dell'Appennino tosco-romagnolo e della fotografia naturalistica, in continuo movimento, come la tramontana d'inverno.

Ultimi post di Alessandro Bonvegna (vedi tutti)

Leave a Reply

 

 

 

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

4.8 5 203
Pellegrinaggi
164
Pellegrinaggio a Lourdes dal 2 al 5 Giugno
5 5

Con questa mia desidero esprimere i più sinceri complimenti per il garbo, la professionalità, la competenza e la disponibilità con le quali Roberto ci ha accompagnato nel pellegrinaggio.
Essendo diretti in un luogo di culto e di fede, durante il viaggio sia all’andata che al ritorno, ha saputo gestire i momenti di preghiera e di approfondimenti storico culturali senza imporli ma proponendoli con garbo.
Una volta sul posto ha saputo dare ai partecipanti un quadro sufficientemente chiaro ed esaustivo della vita e …

Continua Lettura »

Leggi Tutte le Recensioni »
x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.