Chiese a Stoccarda: due luoghi di culto da visitare

Chiese a Stoccarda- evid

 

Chi non ha la possibilità di effettuare un pellegrinaggio a Lourdes o a Medjugorje, può comunque pregare con cuore sincero e puro ovunque, anche a Stoccarda.

La città, famosa per l’Oktoberfest, la festa della birra che si replica anche in primavera- conosciuta con il nome di Frühlingsfest– offre diversi luoghi di culto dove pregare la Madonna e invocare il suo perdono.

In particolare, di seguito elenchiamo due delle chiese principali, che meritano di essere visitare durante il soggiorno a Stoccarda.

Chiese a Stoccarda: #1. la chiesa di San Martino

Chiese a Stoccarda- Chiesa di San MartinoLa chiesa di San Martino, uno tra i santi più popolari della Chiesa, nonché patrono della diocesi di Rottenburg-Stoccarda, è stata costruita tra il 650 e 700 sulla piccola altura di Altenburg, nelle vicinanze di Römerkastell. È uno degli edifici religiosi più antichi della città, e fino al 1321 funzionava come parrocchia per una vasta zona circostante.

In quell’anno il conte Ulrich elevò la chiesa della Collegiata, riducendo questo luogo di culto a chiesa filiale. Circa due secoli dopo venne abbattuta, per essere ricostruita, tra il 1511 ed il 1516, nell’attuale sua sede, vicino al fiume Neckar. Con l’arrivo della riforma protestante, l’ultimo parroco, Daniel Monschrek, dovetta lasciare, nel 1534, non solo la sua carica, ma anche la città, e l’edificio, non più utilizzato per usi liturgici, venne adibita a granaio e a deposito per la Volksfest.

Circa 300 anni dopo, l’11 febbraio 1855 il re Wilhelm I ridonò la chiesa alla comunità cattolica di Cannstatt, e nel 1858 la San Martino venne riconsacrata.

Nel 1944, durante la seconda guerra mondiale, il luogo di culto venne quasi interamente distrutto, per essere poi ricostruito nel 1948.

Nel 2016 si è celebrato il 500° anniversario della sua edificazione, e si è tenuta una vera e propria festa, in concomitanza con i 1700 anni dalla nascita di San Martino.

Chiese a Stoccarda- Chiesa della CollegiataChiese a Stoccarda: #2. la chiesa della Collegiata

La chiesa Collegiata, risale al XV secolo, ed è costruita in stile gotico da Hänslich e Jörg Aberlin. Considerata il simbolo tradizionale di Stoccarda, è la principale chiesa protestante della città.

Nonostante i danni subiti durante la guerra, nel 1945, conserva tutt’oggi l’originale galleria in pietra dei duchi di Württemberg e diversi elementi risalenti al periodo gotico.

 

The following two tabs change content below.

Krizia Ribotta Giraudo

Giornalista, blogger e autrice con la passione per il cinema, la lettura e i viaggi. Pubblica articoli dal 2010, da quando ha iniziato a scrivere per giornali e blog italiani e americani, con cui continua a collaborare. Autrice di un libro per il sociale, sta per esordire come travel blogger con il suo primo ebook dedicato interamente a consigli, recensioni e confidenze sui viaggi.

Leave a Reply

 

 

 

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

4.8 5 203
Pellegrinaggi
164
Pellegrinaggio a Lourdes dal 2 al 5 Giugno
13-06-2016
5 5

Con questa mia desidero esprimere i più sinceri complimenti per il garbo, la professionalità, la competenza e la disponibilità con le quali Roberto ci ha accompagnato nel pellegrinaggio.
Essendo diretti in un luogo di culto e di fede, durante il viaggio sia all’andata che al ritorno, ha saputo gestire i momenti di preghiera e di approfondimenti storico culturali senza imporli ma proponendoli con garbo.
Una volta sul posto ha saputo dare ai partecipanti un quadro sufficientemente chiaro ed esaustivo della vita e …

Continua Lettura »

Leggi Tutte le Recensioni »
x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.