I cinque sassi di Medjugorje per sconfiggere Satana

Il Santuario di Medjugorje

 

La Madonna di Medugorje più volte durante le sue apparizioni ai veggenti ha affermato l’importanza di alcune azioni fondamentali per sconfiggere il male, Satana, e realizzare finalmente la pace. Sono i “cinque sassi”, i cinque punti saldi dai quali non è possibile, per i fedeli, prescindere per sconfiggere la propria guerra interna e vivere in armonia con la Vergine e con Nostro Signore Gesù Cristo. Si tratta della preghiera, del digiuno, della lettura quotidiana della Sacra Bibbia, della confessione e dell’Eucarestia.

Dovete sapere che Satana esiste (…) Questo secolo in cui vivete è sotto il potere di Satana (…) Già ora egli comincia a perdere il suo potere e perciò è diventato ancora più aggressivo (…) Proteggetevi dunque con il digiuno e la preghiera, soprattutto con la preghiera comunitaria. Portate addosso oggetti benedetti e poneteli anche nelle vostre case. E riprendete l’uso dell’acqua benedetta!” ( Messaggio del 14 aprile 1982).

I CINQUE SASSI DI MEDUGORJE COME I CIOTTOLI DI DAVIDE

Il fatto che la Madonna di Medugorje si riferisca a queste azioni con il termine “cinque sassi” ha un significato ben preciso e molto importante, di biblica origine: come Davide sceglie cinque sassi per abbattere il suo nemico Golia, così i fedeli devono seguire le indicazioni di Maria per sconfiggere il male realizzare le loro speranze di pace. Si legge nella Sacra Bibbia relativamente all’episodio di Davide contro Golia: “Poi prese in mano il suo bastone, si scelse cinque ciottoli lisci dal torrente e li pose nel suo sacco da pastore che gli serviva da bisaccia; prese ancora in mano la fionda e mosse verso il filisteo” (1 Sam 17,40).

I CINQUE SASSI DI MEDUGORJE, #1: IL ROSARIO, LA PREGHIERA CON IL CUORE

Coroncina del RosarioIl Rosario è la preghiera per antonomasia dedicata alla Madonna e a Medugorje assume un significato ancor più profondo: Pregate il Rosario ogni giorno. Pregate insieme” (Messaggio del 13 agosto 1981).

All’inizio delle sue apparizioni ai veggenti Marija, Mirjana, Ivanka, Vicka, Ivan, Jacov e Petar, la Madonna di Medugorje raccomanda loro, secondo la tradizione croata, la recita quotidiana del Credo, di sette Padre Nostro, Ave Maria e Gloria. In un secondo momento, li esorta alla recita del rosario tutti i giorni e invita tutti i fedeli a recitare la stessa preghiera alla sera, con tutta la famiglia riunita. Per la Madonna, i fedeli devono portare sempre con loro la coroncina del Santo Rosario come simbolo per dimostrare a Satana la loro appartenenza a Maria e a Nostro Signore Gesù Cristo e, in questo modo, allontanarlo.

I CINQUE SASSI DI MEDUGORJE, #2: L’EUCARESTIA

La partecipazione quotidiana e ben preparata alla Santa Messa e all’Eucarestia costituisce la più elevata forma di preghiera e deve essere costantemente al centro della vita di ogni fedele: “Che la Santa Messa sia la vostra vita” (Messaggio del 25 aprile 1988).

La Madonna di Medugorje invita i fedeli, inoltre, a prepararsi a dovere alla Santa Messa e a parteciparvi “attivamente” tutti i giorni, ringraziando il Signore alla fine di ogni celebrazione eucaristica. Solo così è possibile rendere i propri cuori più docili e più capaci alla preghiera. In uno dei suoi messaggi alla veggente Mirijana, la Madonna ha affermato che nel caso in cui i veggenti dovessero un giorno trovarsi nella situazione di dover scegliere se partecipare all’Eucarestia o avere un’apparizione, essi devono senza dubbio recarsi alla Santa Messa.

I CINQUE SASSI DI MEDUGORJE, #3: LA LETTURA QUOTIDIANA DELLA SACRA BIBBIA

La Sacra BibbiaLe Sacre Scritture non devono essere lette esclusivamente durante la Celebrazione Eucaristica oppure in occasioni particolari, le Sacre Scritture devono essere lette tutti i giorni: “Cari figli, oggi vi invito a leggere la Bibbia ogni giorno nelle vostre case e a metterla in un posto visibile di modo da incoraggiarvi a leggerla e a pregare” (Messaggio del 18 ottobre 1984).

Non importa quanto, sono sufficienti poche righe al giorno, ma la Madonna chiede questo per rimanere costantemente vicini a Dio e vivere realmente i messaggi che ella comunica ai veggenti. In particolare, nel messaggio dell’8 marzo 1988, la Madonna indica di dedicare maggiore attenzione ai passi della Sacra Bibbia che raccontano della Passione di Gesù Cristo, della sua morte e della sua resurrezione.

I CINQUE SASSI DI MEDUGORJE, #4: IL DIGIUNO

Il digiuno due volte a settimana, nelle giornate di mercoledì e venerdì, è uno dei più particolari punti su cui la Madonna insiste in modo particolare perché è l’unica via per conquistare la libertà spirituale, purificarsi dal male e mettersi in condizioni di ascoltare profondamente Dio: “Cari figli! Vi invito a pregare e a digiunare per la pace nel mondo. Voi avete dimenticato che con la preghiera e il digiuno si possono allontanare anche le guerre e persino sospendere le leggi naturali. Il digiuno migliore è quello a pane e acqua” (Messaggio del 21 luglio 1982).

La Madonna da indicazioni ben precise anche sulle modalità del digiuno, concedendo soltanto pane e acqua, ed esclude dalla pratica purificante gli ammalati. La sofferenza generata dall’assenza, comunque parziale, di cibo permette di essere spiritualmente più vicini alle sofferenze del mondo intero e rende la preghiera più vera e sentita, una preghiera che viene dal profondo del cuore.

I CINQUE SASSI DI MEDUGORJE, #5: LA CONFESSIONE MENSILE

Fin dalle primissime apparizioni ai veggenti di Medugorje, Maria parla dell’importanza fondamentale della confessione che per essere veramente efficace deve essere praticata a cadenza mensile: “Fate la pace con Dio e tra di voi. Per questo è necessario credere, pregare, digiunare e andare a confessarsi” (Messaggio del 26 giugno 1981).

I giorni ideali indicati dalla Madonna sono il primo venerdì oppure il primo sabato del mese. Deve essere una confessione profonda e preparata con attenzione, certamente non improvvisata, affinché ogni fedele possa purificare il proprio cuore e renderlo adatto a una nuova nascita di Gesù, a un nuovo impulso di vita.

In tutte queste azioni, la Madonna è vicina ai suoi figli e intercede per loro davanti a Dio.

The following two tabs change content below.

Sara Grossi

Geografa di formazione, accompampagnatrice turistica per professione e viaggiatrice per passione, amo scoprire luoghi fuori dal comune e respirarne l'essenza. Novella blogger, vorrei comunicare le mie scoperte a chi abbia voglia di condividerle con me. Amo follemente la montagna, luogo in cui in cui mi rifugio a riflettere e talvolta scrivere, la letteratura di viaggio, la storia medievale, il buon cibo e le isole greche su cui vivo diversi mesi all'anno. Cosa mi spaventa? La noia. Mi terrorizza rimanere ferma nello stesso punto, non solo geograficamente parlando!

Leave a Reply

 

 

 

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

4.8 5 203
Pellegrinaggi
164
Pellegrinaggio a Lourdes dal 2 al 5 Giugno
5 5

Con questa mia desidero esprimere i più sinceri complimenti per il garbo, la professionalità, la competenza e la disponibilità con le quali Roberto ci ha accompagnato nel pellegrinaggio.
Essendo diretti in un luogo di culto e di fede, durante il viaggio sia all’andata che al ritorno, ha saputo gestire i momenti di preghiera e di approfondimenti storico culturali senza imporli ma proponendoli con garbo.
Una volta sul posto ha saputo dare ai partecipanti un quadro sufficientemente chiaro ed esaustivo della vita e …

Continua Lettura »

Leggi Tutte le Recensioni »
x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.