Luoghi di Giovanni Paolo

Santuario del Chiaro Monte a Częstochowa (Jasna Góra)

giovanni paolo secondo - Jasna GóraCollocata nella parte meridionale della Polonia, la città di Częstochowa ospita il santuario di Jasna Góra, dov’è custodita l’icona della Madonna Nera.
Il santuario è il maggiore centro di pellegrinaggio della Polonia. Per i polacchi Jasna Góra è un luogo di identificazione nazionale. Quando, nel 1655, la Polonia fu invasa dagli Svedesi, il re Giovanni Casimiro II venne infatti qui a pregare per la salvezza del paese. Lo stesso giorno gli Svedesi furono sconfitti e si ritirarono dal paese. Da allora la Madonna Nera è invocata come la Regina della Polonia.
La fondazione del santuario risale al 1382. Due anni dopo vi fu portata dalla Russia l’icona bizantina che, secondo la tradizione, sarebbe stata dipinta dall’evangelista Luca sulla tavola da pranzo della Sacra Famiglia. Gli edifici più antichi del santuario risalgono al XV secolo e sono la basilica centrale, il presbiterio e la cappella della Madonna Nera.

Auschwitz e Birkenau

Auschwitz e BirkenauI campi di sterminio nazisti di Auschwitz e Birkenau sono il simbolo più grande dei conflitti e delle tragedie del XX secolo.
Dopo l’invasione tedesca della Polonia, l’ex-caserma di Auschwitz (Oświęcim) fu inizialmente utilizzata come carcere politico. Poi però, con la costruzione di un secondo campo di prigionia a Birkenau (Brzezinka) e di un terzo più piccolo a Monowitz (Monowice), divenne un vero e proprio campo di sterminio, nel quale si calcola abbiano perso la vita più di un milione e mezzo di persone, per lo più ebrei.
Auschwitz fu soprattutto un campo di lavori forzati, al quale è legata anche la memoria di padre Massimiliano Maria Kolbe, che vi trovò la morte il 14 agosto 1941. Il vero e proprio campo di sterminio era infatti il cosiddetto Auschwitz II, a Birkenau. Qui infatti i detenuti erano condotti con la sola intenzione di ucciderli e qui erano collocati i tristemente famosi forni crematori.

Wadowice

giovanni paolo secondo - WadowiceQuesta cittadina del sud della Polonia conta circa 25.000 abitanti. Anche se la sua fondazione risale al Medio evo, la data più importante della sua storia è sicuramente il 18 maggio 1920 quando qui, a poca distanza dalla parrocchia, nacque Karol Wojtyła, il futuro grande papa Giovanni Paolo II.
Dal 18 maggio 1984 all’interno della sua casa natale è stato istituito un museo, che ogni anno accoglie la visita di centinaia di migliaia di persone e che ospita un’esposizione dedicata a tutta la vita del grande e amatissimo papa polacco. Nella vicina basilica si trova ancora oggi la fonte battesimale alla quale il giovane Karol fu battezzato nel 1920, che è un altro importante luogo di visita.

Santuario di Kalwaria Zebrzydowska

giovanni paolo secondo - Kalwaria ZebrzydowskaA pochi chilometri da Wadowice, il santuario della Passione mariana a Kalwaria Zebrzydowska fu fondato nel 1602 dal maresciallo Mikołaj Zebrzydowski che, nei suoi ultimi anni, si ritirò a vita monacale. Noto anche come la Gerusalemme polacca, il santuario custodisce un quadro miracoloso della Madonna, che nel 1641 avrebbe pianto lacrime di sangue.
Il luogo più visitato di questo grande complesso è la grande basilica, costruita in stile barocco e dove si trova il quadro della Madre di Dio di Kalwaria.
Il grande valore artistico, oltre che spirituale, del santuario di Kalwaria Zebrzydowska ha fatto sì che, nel 1999, l’Unesco lo ha dichiarato patrimonio dell’Umanità.

Brno

giovanni paolo secondo - BrnoSeconda città della Repubblica ceca con i suoi quasi 800.000 abitanti e capitale della Moravia, Brno è una bellissima città sede di diversi appuntamenti internazionali, come il Gran Premio di motociclismo o una delle maggiori fiere internazionali di macchinari industriali.
Maggiori monumenti di Brno sono la cattedrale gotica dei santi Pietro e Paolo e la villa Tugendhat, costruita nel 1928 dall’architetto tedesco Ludwig Miese van der Rohe. Più famosa di tutti è però certamente la fortezza dello Špilberk, del XIII secolo ma nell’Ottocento utilizzata dagli Austriaci come carcere austriaco. Qui fu detenuto anche il patriota italiano Silvio Pellico e qui scrisse la sua celebre opera “Le mie prigioni”.

4.8 5 203
Pellegrinaggi
164
Pellegrinaggio a Lourdes dal 2 al 5 Giugno
5 5

Con questa mia desidero esprimere i più sinceri complimenti per il garbo, la professionalità, la competenza e la disponibilità con le quali Roberto ci ha accompagnato nel pellegrinaggio.
Essendo diretti in un luogo di culto e di fede, durante il viaggio sia all’andata che al ritorno, ha saputo gestire i momenti di preghiera e di approfondimenti storico culturali senza imporli ma proponendoli con garbo.
Una volta sul posto ha saputo dare ai partecipanti un quadro sufficientemente chiaro ed esaustivo della vita e …

Continua Lettura »

Leggi Tutte le Recensioni »
x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.